Giulia Penna: “Ho gli occhi malinconici, ma il sorriso smagliante”

La musica per lei ha sempre rappresentato un modo magico per evadere da una realtà stretta e trovare un mondo in cui fosse possibile realizzare i suoi sogni. Giulia Penna, romana ma milanese d’adozione, oltre ad essere un personaggio molto amato sul web, è un’artista indipendente che scrive e che canta le proprie canzoni, e con i suoi precedenti singoli ha già raggiunto importanti risultati. E da qualche giorno è online il videoclip del suo ultimo brano Superstiti (distribuzione Artist First), un vertical video realizzato con un collage dei momenti più belli vissuti da Giulia durante la scorsa estate, insieme ai contributi inviati dalla sua community. L’abbiamo incontrata proprio negli studi di Artist First.

Continua a leggere

Il Pagante: “Il nostro segreto è la naturalezza”

Tutto nasce nel 2010. L’obiettivo? Quello di creare ironia sullo stile di vita dei milanesi, in particolar modo sui PR e su coloro che acquistano biglietti, ossia i paganti, da cui prende il nome la formazione. Quella che inizialmente era una pagina Facebook, diventa nell’arco di due anni vera e propria musica. E 11 anni dopo, Roberta Branchini, Federica Napoli e Eddy Veerus (nome d’arte di Edoardo Cremona), con la collaborazione di Merk & Kremont, possono vantare successi che, se in un primo momento ironizzavano su determinate categorie di persone, ora ne sono diventati il simbolo. Da Settimana bianca a Radical chic, da Il terrone va di moda a Portofino, tanto per citare alcune delle canzoni più famose, fino all’ultima hit del 2021, Open bar. 

Abbiamo incontrato Roberta e Eddy prima di un loro concerto al Supporter Beach di Fossacesia marina.

Continua a leggere

Da X Factor al nuovo singolo, il successo di Blind passa da “Triste”

Il singolo d’esordio, “Cuore Nero”, certificato disco di platino con oltre 70 000 copie vendute; un libro autobiografico, “Cicatrici”, in cui ha messo a nudo le difficoltà di un passato complicato; la collaborazione con Guè Pequeno e Nicola Siciliano in “Promettimi”, alla quale si aggiunge “Non cambi mai”, firmata da Mameli.
E adesso “Triste”, il nuovo singolo arricchito dalla partecipazione del rapper Giaime.

Non è passato nemmeno un anno da quando Blind ha deciso di portare tutti i sogni e i sacrifici riversati nella musica alle audizioni di X Factor, eppure la sua carriera continua ad arricchirsi di ottimi risultati e progetti molto mirati. Tutto questo è stato oggetto dell’intervista rilasciata dall’artista a Sound On, in cui non nasconde l’entusiasmo per l’ottimo momento che sta vivendo, ma mantiene la lucidità di chi ha ancora tantissimo da offrire al suo pubblico.

Continua a leggere

Il coraggio di Lowlow per raccontarsi “In prima persona”

Spogliarsi dei filtri stilistici tratti dalla letteratura e dal cinema per mettere completamente a nudo le proprie emozioni e raccontarsi da un punto di vista totalmente nuovo. È la grande novità di “In prima persona”, l’album di Giulio Elia Sabatello, in arte Lowlow, pubblicato venerdì 30 luglio. Il nuovo progetto discografico, uscito a poco più di un anno di distanza dal precedente “Dogma 93”, comprende otto tracce che toccano varie sonorità arricchite da diverse collaborazioni.

Una carriera, quella di Lowlow, iniziata all’età di soli tredici anni, quando si fa notare grazie alle battle di freestyle in giro per l’Italia. Dopo tre album da solista e le collaborazioni che lo vedono accanto a Sercho e Mostro, il giovane rapper sembra aver intrapreso un nuovo percorso che, pur conservando il suo marchio stilistico, esplora lati più intimi della sua personalità.

Continua a leggere

Aka7even: “Posso aspettarmi anche una caduta ma sarei pronto a rialzarmi”

Doppio disco di platino per Mi Manchi, doppio disco di platino per Loca e disco d’oro per l’album Aka7even: sono gli ultimi traguardi che certificano un successo inarrestabile, quello di Luca Marzano, in arte Aka7even. Classe 2000, si appassiona alla musica da giovanissimo, e questa passione diventa per lui rifugio e scudo in ogni momento della sua vita. Il suo primo singolo ufficiale rilasciato come Luca Marzano, Niente se non te, diventa virale in pochissimi giorni ed il videoclip che lo accompagna, a meno di un mese dalla pubblicazione su YouTube, raggiunge e supera il milione di views. Nel 2019 Luca decide di cambiare direzione artistica sposando una progettualità maggiormente contaminata dalle sonorità urban pop d’oltreoceanoI suoi brani, di cui cura spesso le produzioni, e l’originalità del progetto lo portano a collaborare con tante star della scena urban italiana sino a novembre 2020, anno in cui partecipa alla ventesima edizione di AmiciProprio durante questo percorso, Aka mette in mostra le sue doti canore e di poli-strumentista, (suona chitarra, basso, batteria e pianoforte).
Noi di #Soundon lo abbiamo incontrato e Aka ci ha raccontato questa sua esperienza nel talent di Maria De Filippi ma non solo: ci ha svelato anche il ruolo della musica nella sua vita, le emozioni per il tour e i suoi sogni per il futuro…

Continua a leggere

Folcast: “La musica è evasione senza il bisogno di muoversi”

In un periodo in cui l’intero settore musicale si è praticamente fermato, è il caso di dire Senti che musica! E oltre ad essere un invito, è anche un vero e proprio inno alla ripresa quello contenuto nel nuovo singolo di Folcast, che prende proprio il titolo “Senti che musica”. Una canzone piena di ottimismo, impreziosita da un video girato a Gran Canarie da Giacomo CitroFolcast, terzo classificato tra le Nuove Proposte di Sanremo con “Scopriti” (prod. Tommaso Colliva, che abbiamo intervistato qualche settimana fa), è in radio con il suo nuovo singolo feat Roy Paci e in tour nei principali festival italiani, anche come opening di alcune di date di Daniele Silvestri e Max Gazzè.

Continua a leggere

Davide Shorty: “La musica è come un collante, bisogna essere grati”

Mercoledì 14 luglio 2021. Ore 19.30. Ultimi istanti di soundcheck prima dell’ingresso del pubblico nella meravigliosa cornice del Castello Sforzesco. Davide Shorty si esibisce questa sera nella tappa milanese del suo fusion. tour. Abbiamo scambiato con lui quattro chiacchiere prima dell’inizio del concerto.

Continua a leggere

Tour, progetti e basket: il mondo di Ghemon non conosce confini

Dalla genesi delle sue canzoni, che spaziano dal rap a generi più melodici, all’analisi delle diverse arti comunicative, definite come vari mezzi di trasporto da poter utilizzare a seconda delle proprie esigenze, senza tralasciare la grande passione per il basket e la sua preziosa collezione di sneakers.

Nonostante il lockdown dovuto alla pandemia, Giovanni Luca Picariello, in arte Ghemon, non ha smesso di lavorare e anzi, anche nel periodo di isolamento ha saputo trovare nuovi stimoli per colmare l’irrefrenabile bisogno di comunicare e raccontarsi, fino all’esperienza dell’ultimo Festival di Sanremo, il secondo di una carriera che vanta già sette album all’attivo. Quando lo incontriamo a poche ore dall’inizio del suo “E vissero feriti e contenti tour 2021”, si presenta allenato ed entusiasta per questa nuova avventura, senza nasconde la voglia di riabbracciare i fan e condividere con loro le canzoni che hanno visto la luce negli ultimi due anni.

Continua a leggere

Giorgio Vanni e Max Longhi: “Dragon Ball per noi è come Albachiara di Vasco Rossi”

Hanno fatto sognare migliaia e migliaia di bambini e ragazzi. C’è chi, finita la scuola, non vedeva l’ora di tornare a casa e cantare la sigla di Dragon Ball e chi, a metà pomeriggio, interrompeva i compiti per ascoltare quel Gotta Catch’em all che dava il via ai Pokemon. Le colonne sonore di questi cartoni, solo per citarne due per ragioni di spazio (ma come non pensare a quel Ciurma, andiamo tutti all’arrembaggio, forza o ancora ai Cavalieri dello Zodiaco, a Detective Conan, Maledetti scarafaggi e molti molti altri) portano le firme di due grandi artisti e precisamente quelle di Giorgio Vanni e Max Longhi, che noi di #Soundon abbiamo incontrato…non senza commuoverci nel riascoltare insieme a loro quelle sigle!

Continua a leggere

“Tocca a me”, Federica Carta e Mydrama: “Spesso la musica vale più della politica”

Non so come si fa, a trovare un posto per noi, ma tocca a me, tocca a me. Una canzone che sa di libertà, pronta a sconfiggere ogni pregiudizio: “Tocca a me”, o meglio a loro, a Federica Carta e Mydrama, lanciare un vero e proprio inno alla diversità e al coraggio di essere chi sappiamo di essere. Nel nuovo singolo (Universal Music Italia) Federica, che abbraccia pop, urban e contemporary R&B, scopre in maniera forte la possibilità di usare la propria voce per una missione universale. E lo fa mano nella mano con Alessandra Martinelli, in arte Mydrama, e con il suo inconfondibile timbro.

Continua a leggere