Sior Mirkaccio: “Ho un desiderio innato di comunicare il mio mondo”

Scrive canzoni ironiche e drammatiche ispirandosi alle forme tipiche della canzone italiana della prima metà del ‘900, contaminandole col suo stile inconfondibile dato da una vita di ascolti, variegati e di alto livello. Frequenta da sempre concerti di musica classica e jazz e bazzica negozi di dischi da dove può uscire con album di Piero Umiliani, Elvis Presley, Edgar Varese, Duke Ellington e Ornette Coleman. Oggi abbiamo incontrato Sior Mirkaccio che ci ha raccontato molti aneddoti sulla sua vita e sulla sua carriera.

Continua a leggere

Aska: “In ‘Milano Goodbye’ ho percorso una tangenziale per diversi chilometri”

MILANO GOODBYE è il nuovo singolo di Aska, disponibile dal 22 settembre su tutte le piattaforme digitali. Lo scrive in un periodo difficile della sua vita, nel quale si sentiva solo, vuoto, e dove cercava, grazie al raggiungimento di obbiettivi, l’appagamento emotivo che poi non arrivava. Ma possiamo stare meglio cercando la soluzione nelle cose e negli altri?

Continua a leggere

Calma, venerdì 23 settembre esce “FaceTime”

FaceTime racconta la difficoltà di un relazione a distanza durante il lungo inverno.

Il freddo, le proprie vite, la mancanza di qualcuno che ami, potendosi sentire solo attraverso delle videochiamate. Calma, al secolo Marco Barbieri, a soli 5 anni, abbraccia la chitarra del papà, con cui inizierà un percorso di studio autodidatta, fino ai 13 anni, età in cui, come ci ha raccontato, si immerge per la prima volta nel mondo della scrittura, e successivamente, quattro anni dopo a quello del canto.

A gennaio 2022, Calma entra nella scuola di Amici di Maria De Filippi, pubblicando il suo nuovo singolo “Routine” e riuscendo ad accedere anche alla fase serale.

“Here comes the sun” sul Circolo Magnolia con Fulminacci

Dopo il rinvio del concerto a causa di una bomba d’acqua, a Milano torna a suonare Fulminacci aprendo proprio con una cover di Here comes the sun dei Beatles. Con un completo bianco e la chitarra ha emozionato tutte le persone che sono tornate solo per lui con i suoi successi: da “La Vita Veramente” a “Una Sera” passando per il successo sanremese “Santa Marinella”.

Continua a leggere

Sans Soucis: “Questa canzone è una celebrazione di vita per me”

“Questa canzone è per me un modo di reclamare il mio potere in un ambiente che molto spesso discrimina, abusa e stigmatizza la donna. Non sono binaria e la mia identità di  genere è fluida. Volevo celebrare questa consapevolezza convocando letteralmente i miei amici che sono stati così d’ispirazione per me durante questo viaggio”. L’artista e produttrice Sans Soucis è tornata in radio con il nuovo singolo “All Over This Party”.

Continua a leggere

Annalisa Minetti: “Riesco sempre a vedermi grazie alle mani dei miei collaboratori”

“Ho una situazione personale molto salda, consolidata, per me l’oggetto del desiderio non è un uomo ma la musica. Un vero Déjà Vu, del passato, e la promessa di quello che voglio essere oggi con e per la musica. Oggi indosso un nuovo sorriso, che è sempre stato un mio segno distintivo, quello per cui venivo riconosciuta. In passato era autentico, ma cercato. Oggi è potente e pazzesco, perché sono serena e coraggiosa come non sono mai stata: il mio sorriso è spontaneo e svela quello che sono.”

Continua a leggere

Pasquale Mammaro: “La mia filosofia è ‘Old is Gold'”

Una carriera quasi cinquantennale quella di Pasquale Mammaro, uno degli impresari più di spicco del panorama discografico italiano. Dalle radio alla discografia fino alla sua agenzia Starpoint International che contempla grandi nomi della musica italiana: da Donatella Rettore a Orietta Berti, da Fausto Leali a Marcella Bella. Pasquale ci ha raccontato curiosi aneddoti sulla sua carriera e ha dato importanti consigli ai giovani…

Continua a leggere

Matteo Paolillo presenta “Arancia Meccanica RMX”: un brano per esorcizzare la violenza

Come Alex De Large in Arancia Meccanica, che viene nauseato dalla violenza, allo stesso modo questo brano vuole nauseare lo spettatore sputando con provocazione il marcio di un mondo violento e arrivista affogato nell’ultra violenza. Le sonorità trap distorte che si oppongono in netto contrasto a quelle EDM vogliono dare questo senso di confusione da cui far partire la resurrezione di un essere umano consapevole di quello che è marcio, che uccide.

Clicca e guarda il video ufficiale: